Una Storia per Futuro. Dieci anni di MAXXI. Courtesy Fondazione MAXXI, ph. Musacchio, Ianniello & Pasqualini
evento
mercoledì 26 Maggio 2021 ore 18:30 - 19:30

TalkLe memorie del futuroChe cos'è un museo oggi?

auditorium del MAXXI
prenotazione obbligatoria tramite il form a fondo pagina
10 posti individuali riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento

Proprio a partire dalla domanda su cosa sia oggi un museo, nel libro Le memorie del futuro Evelina Christillin e Christian Greco si interrogano sul ruolo dell’istituzione all’interno della società contemporanea. Le collezioni museali sono spesso percepite come entità statiche, nascoste nei magazzini o intrappolate all’interno di vetrine chiuse. In realtà, l’interazione fra i visitatori, gli oggetti e le istituzioni che li hanno acquistati, collezionati, studiati e esibiti, hanno generato nel tempo una complessa rete di relazioni e una forte influenza sulla società civile. La cultura lega quindi l’uomo al suo prossimo creando uno spazio comune di esperienze, di attese e di azioni, ma connette anche il passato al presente, modellando e mantenendo attuali i ricordi fondanti, oltre a includere le immagini e le storie di un altro tempo entro l’orizzonte del presente. Si generano così speranza e ricordo: questo aspetto della cultura è alla base del concetto stesso di museo.

Intervengono
Christian Greco Direttore Museo Egizio di Torino
Dario Pappalardo giornalista La Repubblica
Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI Arte

In collaborazione con Giulio Einaudi editore


> Fai click qui per prenotare il tuo posto in sala

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

• i posti disponibili sono limitati, invitiamo il pubblico a presentarsi all’ingresso circa 30 minuti prima dell’inizio indicato;
• non è possibile accedere in sala dopo l’inizio dell’evento;
• è necessario indossare la mascherina per tutta la durata dell’evento;
• per le norme di distanziamento i posti in sala sono solo singoli ed è necessario compilare, firmare e consegnare all’ingresso l’autodichiarazione scaricabile qui.