Mostre

Oggi al MAXXI
20 ottobre 2018 - 24 febbraio 2019

Low Form. Immaginari e visioni nell’era dell’intelligenza artificiale

Un viaggio nell’immaginario tecnologico e surreale degli artisti di oggi tra sogni generati da computer, algoritmi creativi e avatar che si interrogano sul senso dell’esistenza.

Oggi al MAXXI
07 novembre 2018 - 10 marzo 2019

Paolo Pellegrin. Un’antologia

Oltre 150 scatti per scoprire il percorso creativo e i temi che animano la ricerca del fotografo vincitore di dieci edizioni del World Press Photo Award.

Oggi al MAXXI
10 novembre 2018 - 10 marzo 2019

Zerocalcare. Scavare fossati · Nutrire coccodrilli

La prima mostra personale dedicata al fenomeno del fumetto italiano.

Oggi al MAXXI
28 settembre 2018 - 18 novembre 2018

Caline Aoun. seeing is believing

La prima mostra personale in Europa dell'artista vincitrice del premio Deutsche Bank’s Artist of the Year 2018-2019.

Oggi al MAXXI
06 novembre 2018 - 03 marzo 2019

Artapes. Low Form

Un viaggio nell’immaginario tecnologico e surreale in occasione della mostra "Low Form. Immaginari e visioni nell'era dell'intelligenza artificiale".

Oggi al MAXXI
16 marzo 2018 - 17 marzo 2019

When sound becomes form

Il racconto dell’avanguardia sonora italiana attraverso fotografie, film, video, manifesti storici, LP originali e contributi audio.

Oggi al MAXXI
12 luglio 2018 - 17 febbraio 2019

THE INDEPENDENT. NESXT

Una mappatura simbolica delle pratiche che orbitano nella galassia della scena nazionale indipendente, con una selezione di otto progetti.

21 novembre 2018 - 24 novembre 2019

Collezione MAXXI. Lo Spazio dell’Immagine

Il cuore del museo si rinnova con il nuovo allestimento della Collezione permanente.

07 dicembre 2018 - 28 aprile 2019

LA STRADA. Dove si crea il mondo

La strada come luogo di condivisione e innovazione, principale laboratorio per artisti, architetti e creativi.

07 dicembre 2018 - 03 marzo 2019

Nature. Michele De Lucchi. L’anello mancante

Per la sesta edizione del ciclo di mostre monografiche Nature, De Lucchi presenta una installazione site-specific carica di significati e di rimandi.