mercoledì 30 Gennaio 2019, 18:30 - 20:00
Libri al MAXXI.

Con la coda dell’occhio. Scritti sulla fotografia

Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti
10 posti riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento

Il “sempre visto”, ciò che rimane sulla soglia della percezione, il fuori-fuoco in cui traspare “il rumore di fondo della nostra mente”

Un’incontro con l’artista Marina Ballo Charmet per presentare le sue pubblicazioni più recenti: il volume Con la coda dell’occhio. Scritti sulla fotografia, a cura di Stefano Chiodi, pubblicato dall’editore Quodlibet, raccoglie i testi scritti dall’artista lungo tutto l’arco della sua attività, e il catalogo della mostra curata da Jean-François Chevrier, Marina Ballo Charmet. Au bord de la vue. Linee biografiche, pubblicato da Danilo Montanari Editore.

Nata a Milano nel 1952, attiva da più di tre decenni, l’artista fissa sulla pellicola 35mm spazi anonimi – interni, strade, la città costruita, scarni scenari naturali, paesaggi periferici – nei quali la sua fotografia sembra esporsi intenzionalmente ai moti inconsci suscitati dall’attrito casuale con cose e persone.

Al termine verrà proiettato il video Agente apri, realizzato nel 2007 con Walter Niedermayr. L’opera affronta la condizione dei bambini sotto i tre anni che vivono con le madri in carcere e documenta in forma acuta e partecipata il loro rapporto con l’istituzione totale.

Introduce
Irene De Vico Fallani MAXXI Ricerca

Intervengono
Marina Ballo Charmet artista
Stefano Chiodi critico e curatore
Andrea Cortellessa critico letterario e storico della letteratura
Antonello Frongia storico della fotografia