mercoledì 25 ottobre 2017, 18:00 - 19:30

Writings on Yona Friedman

Sala Carlo Scarpa
ingresso libero fino a esaurimento posti

In occasione della mostra Yona Friedman. Mobile Architecture, People’s Architecture il MAXXI presenta due volumi dedicati all’architetto divenuto celebre per la teoria sull’Architettura Mobile.

Yona Friedman. Come vivere con gli altri senza essere né servi né padroni
a cura di Franco Bunčuga – prefazione di Manuel Orazi
edizioni Eleuthera

Con il suo linguaggio visivo semplice e asciutto, Friedman compila questo piccolo manuale dell’utopista concreto suggerendo i modi per vivere insieme agli altri senza dominare e senza essere dominati. Attraverso schizzi tanto ingegnosi quanto essenziali e una grafia che è parte integrante del disegno, l’autore mette a nudo i meccanismi che stanno alla base dei rapporti interpersonali portando allo scoperto quei rapporti gerarchici e di potere che si riproducono inavvertitamente nello spazio pubblico e nelle relazioni interindividuali.

Yona Friedman. Tetti
A cura di Andrea Bocco
Edizioni Quodlibet

Scritto a partire dagli anni Settanta, Tetti raccoglie informazioni pratiche (testate per l’Unesco dall’autore stesso) sulla costruzione di tetti e ripari, che vengono incontro alle esigenze materiali dei poveri nei Paesi del Terzo mondo. Si tratta di un’opera strutturata in modo composito, rappresentativa di come Friedman, già in quegli anni, avesse deciso di focalizzare i suoi interventi sulle modalità di inclusione degli abitanti nella progettazione del loro habitat: “I problemi della casa non riguardano solo i poveri. Vogliamo proporre soluzioni interessanti per tutte le società“.

Introduce
Elena Motisi curatore MAXXI

Intervengono
Franco Bunčuga docente di architettura e storia dell’arte
Manuel Orazi storico dell’architettura
Andrea Bocco docente di architettura presso Politecnico di Torino