sabato 24 novembre 2018, 18:30 - 20:00
Performing The Archives. Sound.

I nuovi linguaggi della sperimentazione

Archive Wall – ingresso 5 euro
abbonamento 3 incontri 10 euro – gratuito per i possessori della card myMAXXI

Tre incontri per ripercorrere la storia della sperimentazione sonora in Italia dal 1950 al 2000

In occasione di When Sound Becomes Form, attraverso tre appuntamenti ripercorriamo le tappe fondamentali della sperimentazione sonora italiana.
Un racconto lungo cinquant’anni in cui il suono esce dal pentagramma e si affaccia alle nuove tecnologie elettroniche dando forma a linguaggi artistici innovativi e permettendo la manipolazione sonora e l’amplificazione dello spazio stesso, contaminando cinema, arte, coreografia, letteratura, editoria e mass media.

Nel secondo incontro partiamo dagli anni ’70, quando la Galleria Mara Coccia di Roma diventa strumento musicale nell’installazione Magic Carpet di Alvin Curran. Negli stessi anni Luca Maria Patella nel suo Boschetto di Alberi Parlanti e profumati, sonorizza interattivamente vento e cinguettii di uccelli. Roma è invasa di suoni e improvvisazioni.
Giancarlo Cardini lavora su avanguardistiche opere audio-visuali, fino ad arrivare al micro-teatro acustico. Negli anni ’80 la sperimentazione generata dalle tecnologie mette in moto nuove ricerche che ampliano coscienza e visione (cyber, hacktivismo) che saranno poi utilizzate da GMM (Giovanotti Mondani Meccanici) sia nelle loro installazioni sonore che per le trasmissioni radiofoniche e televisive.

Introduce
Carlo Fatigoni curatore della mostra When Sound Becomes Form

Intervengono
Alvin Curran e Giancarlo Cardini

Modera
Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI Arte