venerdì 10 novembre 2017, 18:00 - 19:30
Obiettivo architettura.

Gianluca Peluffo in conversazione con Ernesta Caviola

Auditorium del MAXXI
ingresso € 5 – abbonamento per cinque incontri € 20
l’acquisto del biglietto dà diritto a un ingresso ridotto al museo (€ 8) entro una settimana dall’emissione
per i possessori della card myMAXXI ingresso € 4 – abbonamento per cinque incontri € 16

Da un’idea di Lucia Bosso / BasedArchitecture
In collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti

Quanto si può comprendere di un’architettura attraverso uno scatto fotografico?

Durante la rassegna incontriamo alcuni tra i più interessanti autori italiani contemporanei – un architetto e un fotografo – che sono stati capaci di creare un edificio, un luogo significativo per il territorio e per la comunità, e di interpretarlo fotograficamente, amplificandone la percezione ed i significati sottesi.

Cinque incontri per approfondire il rapporto simbiotico tra un’architettura, il suo progettista e il fotografo che l’ha ritratta

Nel terzo appuntamento l’architetto e professore Gianluca Peluffo incontra la fotografa Ernesta Caviola.

Gianluca Peluffo progetta, costruisce e diffonde un’idea di architettura come identità genealogica specifica, capace per questo di dialogare in maniera internazionale; un’idea di architettura non eclettica, ma “rinascimentale” in quanto fatta di materia fisica, e contemporaneamente di corporeità e anima, e “contemporanea” in quanto espresso attraverso un linguaggio capace di contenere più tempi nello stesso spazio. Gianluca Peluffo & Partners nasce nel 2017 guardando il mare della “Riviera”, dopo 20 anni di creatività e costruzione architettonica di 5+1AA.

Ernesta Caviola da vent’anni racconta, grazie alla fotografia, l’architettura e le città. Architetto e fotografo analogico, attraverso le lastre del banco ottico ha scandagliato con originale linguaggio lo spazio costruito come riverbero dell’anima mundi e del suo femmineo sentire.