giovedì 21 Novembre 2019, 18:00 - 19:30
Conversazioni d'autore

Stefano Arienti

lobby / archive wall – ingresso libero fino a esaurimento posti
10 posti riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento

La riscoperta del lavoro artigiano, della tradizione, che si innova tramite procedimenti di tessitura meccanica.

In occasione dell’allestimento dell’opera Retina, realizzata grazie al finanziamento dell’Italian Council 2018 e prodotta dalla Fondazione Malvina Menegaz e a cura di Simone Ciglia, il museo incontra Stefano Arienti per ripercorrere le fasi della sua carriera e per raccontare la partecipazione al progetto.

Il lavoro parte da una matrice fotografica che tramite un processo di retinatura viene poi tradotta in un arazzo, per la realizzazione del quale l’artista si è dovuto confrontare anche con una eccellenza abruzzese, l’Arazzeria Pennese, nata oltre cinquanta anni fa. La riscoperta del lavoro artigiano, della tradizione, che si innova anche tramite procedimenti di tessitura meccanica è infatti al centro del progetto, recentemente acquisito nella Collezione MAXXI.

Introduce
Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI Arte

Intervengono
Stefano Arienti artista
Simone Ciglia curatore