evento
online
giovedì 28 Gennaio 2021, 18:00 - 18:15

#MAXXIliveMarco Damilano racconta “Italia all’asta” di Luciano Fabro

in dialogo con Bartolomeo Pietromarchi Direttore MAXXI Arte
segui la diretta sulle pagine Facebook e Instagram del MAXXI 

orario museo

SIAMO CHIUSI. 
PER QUESTO RESTIAMO APERTI.
In attesa di rivederci di persona
#nonfermiamoleidee
seguici online

caffetteria e ristorante

In seguito alle disposizioni del DPCM – 16 gennaio 2021 – i servizi di ristorazione e caffetteria sono momentaneamente sospesi.

chiusura straordinaria

In seguito alle disposizioni del DPCM – 16 gennaio 2021 – il MAXXI è attualmente chiuso.

maggiori informazioni

La grande storia culturale e artistica di senzamargine raccontata da voci della televisione, della letteratura e della musica.

L’Italia all’asta appartiene a una serie tra le più note dell’opera di Luciano Fabro, quella delle cosiddette Italie, avviata nel 1968, che ruota intorno al tema iconografico della penisola italiana e compone un’acuta riflessione sull’identità nazionale.

Il Direttore de l’Espresso Marco Damilano contestualizza l’opera dal punto di vista storico e sociale, dai contemporanei eventi di Tangentopoli al momento d’avvio del processo di dismissione delle grandi aziende pubbliche e alla stagione delle privatizzazioni che culminerà nel decennio successivo.

Vuoi ricevere aggiornamenti sull’evento? Compila il form!

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

L’edizione 2021 dei #MAXXIlive, realizzata grazie al supporto di Google Arts & Culture, conduce all’interno della grande storia culturale e artistica raccontata dalla mostra senzamargine. Passaggi nell’arte italiana a cavallo del millennio.

Cinque dirette dal Museo pensate per approfondire con il linguaggio chiaro e immediato del broadcasting, cinque grandi capolavori dell’arte contemporanea italiana. Storie che raccontano gli aspetti meno noti e inediti dei singoli lavori, superando i tecnicismi e le questioni più strettamente artistiche e curatoriali, per concentrarsi piuttosto sul contesto storico e sociale in cui le opere sono nate, sulle suggestioni che sono in grado di sollevare e sulla vita personale degli artisti.

A condurre questo viaggio, figure di primo piano del giornalismo, della televisione, della letteratura e della musica.