mercoledì 20 Febbraio 2019, 18:30 - 20:00
Libri al MAXXI.

L’occhio della macchina di Simone Arcagni

Sala Graziella Lonardi Buontempo – ingresso libero fino a esaurimento posti
10 posti riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it entro il giorno prima dell’evento, fino a esaurimento posti

Se ogni epoca propone uno specifico sguardo sul mondo, allora qual è la logica e la natura dell’occhio contemporaneo?

Il volume di Simone Arcagni, L’occhio della macchina, è una riflessione che non solo apre il fronte delicato del rapporto che l’uomo intrattiene con la macchina, ma che soprattutto affronta la questione di come una macchina, provvista di livelli crescenti di intelligenza e autonomia, possa “vedere” – sia in senso più concreto che in quello più lato – l’umano e l’uomo.

Che cosa vuole l’occhio della macchina?

L’occhio della macchina connette la storia dell’Informatica con il pensiero visivo, propone esempi, storie e suggestioni, mostra il funzionamento di hardware e software, descrive media e dispositivi. Interroga pensatori in un campo vasto che va dalla Matematica alla Futurologia. Affronta la storia di un occhio di natura matematica, con la matrice ben radicata nella Cibernetica. È l’occhio delle nostre macchine, quelle che usiamo tutti i giorni e che ci aiutano a vedere, fotografare, riprendere, visualizzare.

Introduce
Eleonora Farina MAXXI Arte

Interviene
Simone Arcagni autore del volume