mostra
12 Ottobre 2017 > 26 Novembre 2017

THE INDEPENDENT. Institute for Provocation

#TheIndependent  #InstituteForProvocation

orario museo

lunedì chiuso
da martedì a domenica 11 – 19
sabato domenica 11 – 20
la biglietteria è aperta fino a un’ora prima della chiusura del Museo

avviso

Per accedere al Museo è necessario esibire la Certificazione verde COVID-19 (Green Pass) o presentare il referto negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti, insieme a un documento di riconoscimento. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

maggiori informazioni

un progetto di Hou Hanru
a cura di Elena Motisi
Foyer Carlo Scarpa – Spazio MINI

Tra studio teorico e pratica artistica per un sapere interdisciplinare

Fondato a Pechino nel 2010, il gruppo Institute for Provocation (IFP) è una organizzazione artistica e uno spazio di lavoro che promuove gli scambi culturali e una produzione di carattere collettivo. IFP organizza e sostiene molteplici attività, tra cui residenze d’artista, progetti di ricerca, dibattiti, mostre, laboratori, pubblicazioni e altro, nella convinzione che i processi artistici debbano essere intesi quali forma alternativa di produzione di conoscenza.

In occasione di The Independent, Institute for Provocation presenta il progetto Space Odyssey: una installazione su carta da parati che riproduce l’ambiente fisico dello studio dell’IFP e gli strati che ne compongono la storia e la dimensione micro-sociale.
Lo studio, situato in un edificio risalente alla dinastia Qing, fa da cornice fisica al lavoro del gruppo accogliendo al suo interno forme di co-working, incontri ed eventi pubblici che mirano a far diventare la pratica dello studio parte della costruzione di una nuova società. Lo “studio” riprodotto al MAXXI ci riporta in Cina, in un paese caratterizzato da un forte processo di transizione sociale e in cui IFP presenta una selezione di opere di artisti, architetti e ricercatori legati alla propria produzione che il pubblico è invitato a esplorare.

“Essere indipendenti non è un obiettivo, né tantomeno un mezzo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Essere indipendenti è piuttosto uno stato transitorio con cui identificarsi…” (IFP)

ph. Martijn Tellinga with 10 performers. IFP courtyard 2016