mostra
22 Giugno 2016 > 18 Settembre 2016

THE INDEPENDENT. Boa Mistura

orario museo

lunedì chiuso
da martedì a venerdì 11 – 19
sabato domenica 11 – 20
la biglietteria è aperta fino a un’ora prima della chiusura del Museo

avviso

Per accedere al Museo è necessario esibire la Certificazione verde COVID-19 (Green Pass), secondo le modalità indicate dalle normative in vigore nel giorno della visita, insieme a un documento di riconoscimento. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

maggiori informazioni

un progetto di Hou Hanru
a cura di Giulia Ferracci e Elena Motisi
Corpo scale della hall

Si sono conosciuti a 15 anni quando facevano graffiti sui muri del loro quartiere a Madrid. Oggi lavorano in tutto il mondo coinvolgendo intere comunità nella trasformazione delle strade in cui vivono attraverso la pittura.
Sono il gruppo multidisciplinare Boa Mistura che apre una nuova tappa di The Independent, il progetto di ricerca del museo sul pensiero indipendente.

Concepiamo il nostro lavoro come strumento
per trasformare la strada e creare legami tra le persone.
Sentiamo una responsabilità nei confronti della città e del tempo in cui viviamo
Boa Mistura

Il collettivo ha scelto di presentare Agopuntura nello spazio pubblico, una selezione di materiali del progetto di cambiamento sociale Crossroads indirizzato a comunità vulnerabili e ad alto rischio di emarginazione.

Tra le scale nella hall del MAXXI un muro digitale formato da 14 monitor si anima di immagini, video e interviste che documentano gli interventi in Sud Africa, Messico, Panama, Algeria, Georgia, Cuba, Brasile, Kenya, Colombia, Nicaragua e Cile.
In questi luoghi Boa mistura ha stabilito un contatto con le comunità mediante dinamiche partecipative: gli abitanti dei vari quartieri sono stati coinvolti in un’azione di miglioramento estetico che modifica la percezione del luogo, rafforzando le relazioni delle persone con e nel proprio spazio vitale.

THE INDEPENDENT è un progetto di ricerca incentrato sull’identificazione e promozione degli spazi e del pensiero indipendente; è il manifesto che il MAXXI ha scelto di utilizzare per ampliare i confini dell’istituzione museale, indagare la contemporaneità e incoraggiare la cultura “della differenza”. Il progetto esplora i contenuti delle forze creative più innovative; monitora la crescita degli spazi autonomi presenti sul territorio nazionale e internazionale; diffonde il pensiero critico e indipendente; offre uno spazio di condivisione delle esperienze contemporanea e indaga la linea di ricerca di canali non istituzionali.