Profughi provenienti da Bucha attraversano il fiume sotto il ponte di Irpin distrutto dai bombardamenti, 
Foto © Niccolò Celesti
evento
giovedì 24 Novembre 2022 ore 18:00 - ore 19:30

readingPiantare un fiore nella terra bruciataNatalia Beltchenko, Iya Kiva, Oksana Stomina ed Elina Sventsytska

videogallery
ingresso libero fino a esaurimento posti

Un’opportunità per raccontare in poesia la situazione ucraina, delle persone ancora nel Paese e i profughi esteri, e riflettere su cosa significhi scrivere in tempo di guerra.

Per la tappa romana del tour nazionale Piantare un fiore nella terra bruciata sono i versi poetici a rappresentare l’urgenza della situazione della popolazione ucraina che da mesi si trova ad affrontare la brutale invasione russa (la terra bruciata), sia la resistenza e la speranza che la poesia è in grado di trasmettere (piantare un fiore).

Ad accompagnare le parole le immagini di Niccolò Celesti, fotoreporter che con il progetto La primavera di Kiev sta raccontando il conflitto russo-ucraino attraverso ritratti e squarci di vita di civili e soldati, nonché documentando le macerie lasciate dalla guerra.

Fin dall’inizio del conflitto in Ucraina il MAXXI ha cercato di dare spazio alle varie forme di creatività provenienti da quella terra, a partire dalla mostra Short Stories. Contemporary artists from Ukraine fino al progetto di residenze per artiste e artisti ucraini nel Comune di Fontecchio (AQ). L’appuntamento nasce per dare spazio alle voci di quattro poete e giornaliste ucraine, i cui scritti hanno ottenuto riconoscimenti internazionali, e per creare un’occasione di scambio con il pubblico, abbinando la lettura di poesie in ucraino e italiano al confronto diretto con le scrittrici, sullo sfondo di un racconto per immagini della realtà che quella terra sta vivendo.

introduce
Giovanna Melandri Presidente Fondazione MAXXI

intervengono
Niccolò Celesti fotoreporter
Natalia Beltchenko, Iya Kiva, Oksana Stomina ed Elina Sventsytska poete e scrittrici

conducono
Pina Piccolo e Marina Sorina traduttrici, scrittrici e promotrici culturali

in collaborazione con La Macchina Sognante, The Dreaming Machine, Associazione Malve di Ucraina, Niccolò Celesti Geddes Photography e Michael Fostik.


posti individuali riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento e fino a esaurimento