09 aprile 2020 - 03 maggio 2020

Omaggio a Claudia Gian Ferrari

Orari e biglietteria

orario museo

MARTEDÌ 11:00 – 19:00
MERCOLEDÌ 11:00 – 19:00
GIOVEDÌ 11:00 – 19:00
VENERDÌ 11:00 – 19:00
SABATO 11:00 – 19:00
DOMENICA 11:00 – 19:00
La biglietteria è aperta fino a un’ora prima della chiusura del Museo

CHIUSURE
Tutti i lunedì, 1 maggio, 25 dicembre

La Piazza Alighiero Boetti è aperta gratuitamente al pubblico per la fruizione delle opere esposte al suo interno anche al di fuori degli orari di apertura del Museo in occasione degli appuntamenti ed eventi legati alla programmazione culturale.

RIMBORSI

I clienti che hanno acquistato online verranno contattati via email da Vivaticket per attivare la procedura di rimborso o possono richiederlo compilando il modulo online entro il 10 aprile 2020.

 

Per coloro che hanno acquistato presso le prevendite autorizzate Vivaticket, è necessario recarsi direttamente allo stesso punto vendita in cui è stato effettuato l’acquisto e richiedere il rimborso entro il 10 aprile 2020.

 

Chi ha acquistato presso la biglietteria del Museo, potrá richiedere il rimborso al momento della riapertura ad oggi prevista il 4 aprile, entro il 30 dello stesso mese compreso.

CHIUSURA STRAORDINARIA

In base alle misure disposte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri il MAXXI resterà chiuso e le sue attività sospese fino al prossimo 3 aprile.

In questo periodo continueremo a incontrarci e confrontarci sui nostri canali online, nella speranza di rivederci al più presto nelle sale del Museo.

Orari e biglietteria
Acquista biglietto online Ricordami questo evento

sala Gian Ferrari
a cura di Anne Palopoli

In occasione del decennale dalla scomparsa della studiosa, gallerista e collezionista, il MAXXI le rende omaggio con un focus nella sala del museo a lei dedicata.

Con l’intenzione di promuovere, diffondere, rendere accessibile l’arte da lei più amata, si era impegnata negli ultimi anni della sua vita in importanti donazioni per arricchire il patrimonio di diverse collezioni pubbliche. Nel 2010, ha donato al MAXXI 58 opere della collezione custodita originariamente nella sua casa romana davanti alla Basilica di Santa Maria Maggiore. Un gesto di grande generosità e fiducia verso un’istituzione che allora muoveva i primi passi.

In un percorso che va dal 1970, con opere tra gli altri di Pier Paolo Calzolari e Urs Lüthi, al 2006 con Bruna Esposito e Muhammad-Imran Qureshi, la collezione Gian Ferrari racconta i fermenti e le tendenze di trent’anni della storia dell’arte contemporanea.

in testata: Foto © Luis Do Rosario