Ercolano 1972 © Mimmo Jodice
evento
martedì 16 Novembre 2021 ore 18:30 - ore 20:00

libri al MAXXILa casa di Romadi Pierluigi Battista

auditorium del MAXXI
ingresso gratuito su prenotazione
necessario esibire la Certificazione verde COVID-19 (Green Pass)
posti individuali riservati per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento e fino a esaurimento

Un romanzo sulla memoria e sull’oblio, sull’ossessione di essere come tutti e sul desiderio di essere se stessi.

I romanzi sono una delle forme della creatività che da sempre riesce a fotografare al meglio il mondo che ci circonda, svelandoci le trame che ci hanno portato a quello che siamo oggi. Ma può un romanzo, al contempo, mandare in pezzi un’intera famiglia? Quando Marco, un giovane sceneggiatore, decide di raccontare in un libro la storia della sua famiglia, non immagina le conseguenze che quelle pagine avranno sui suoi affetti più cari. Ordinando i ricordi della madre e dello zio, Marco insegue i fili della famiglia Grimaldi attraverso una lunga e irrisolta rivalità, quella tra il nonno Emanuele, “fascista antropologico” nato alla vigilia della marcia su Roma, e suo fratello Raimondo, “comunista granitico”, classe 1917 come la Rivoluzione bolscevica. Due fratelli divisi non solo dalle idee politiche, ma anche dalle scelte di vita.

Tra le pagine di un romanzo che, forse, non sarà mai scritto, emergono i personaggi, i caratteri, gli scontri, le miserie e le grandezze, le ambizioni frustrate, i tradimenti dei Grimaldi: una famiglia alle prese con i dolori, le fratture, le svolte dentro l’Italia degli ultimi decenni. Pierluigi Battista – firma di Huffington Post Italia, già inviato, editorialista e vicedirettore del Corriere della Sera – racconta l’avventura di una famiglia che attraversa la storia italiana, e con essa si confronta.

introduce
Giovanna Melandri Presidente Fondazione MAXXI

intervengono
Pierluigi Battista autore del libro, giornalista e scrittore
Teresa Ciabatti scrittrice

letture di
Sergio Castellitto

In collaborazione con La nave di Teseo.