sabato 1 Giugno 2019, 10:00 - 18:00
IST. FEST. ROME

Arts & Culture Festival

Auditorium – ingresso libero fino a esaurimento posti

L’espressione di sé nel mondo della post-verità.

Curato da Demet Muftuoglu Eseli, Alphan Eseli, Delfina Delettrez Fendi e Nico Vascellari, l’IST. FEST. ROME mette insieme alcune delle menti più talentuose e creative del mondo in uno stimolante programma di panel e talk.

IST. FEST. ROME si focalizza sul tema: L’espressione di sé nel mondo della post-verità. Quest’edizone di IST. Festival si prefigge lo scopo di esplorare come i costanti cambiamenti dell’habitat che ci circonda abbiano un effetto sul pensiero creativo e la produzione artistica. Al centro, la voglia di suscitare un dibattito tra i leader culturali del giorno d’oggi circa le difficoltà tra realtà e finzione, incorporando le tecnologie digitali e il loro innegabile potere, oltre – ovviamente – la loro portata, come mezzo definitivo per l’espressione personale. 

PROGRAMMA:

10:30 – Opening
11:00 – Enzo Cucchi
11:30 – 12:30 – Jaime Hayon
12:30 – 13:15 – Arto Lindsay in Conversazione con Invernomuto
13:15 – 14:00 – Ayşe Kulin. Modera Barbaros Altuğ
14:00 – 14:30 – Performance di Carlos Casas
14:30 – 15:30 – Katerina Jebb e Michèle Lamy. Modera Dan Thawley
15:30 – 16:30 – Francesco Vezzoli. Modera Joseph Grima
16:30 – 17:30 – Volker Schlöndorff. Modera Alphan Eseli
17:30 – 18:30 – Clémence Poésy, Belçim Bilgin e Stella Schnabel. Modera Ali Tufan Koc
18:30 – 19:00 – “LAVASCAR” Performance con Michèle Lamy e Nico Vascellari


IST. International Arts and Culture Festival (IST. Festival) è un festival gratuito di tre giorni nato a Istanbul. Sin dal 2010, anno della prima edizione, l’IST. Festival ha forgiato relazioni culturali e artistiche facendo incontrare protagonisti provenienti da tutto il mondo, utilizzando la storica pluri-etnicità della città di Istanbul come punto di partenza e d’incontro. Con l’inizio del 2019, IST. Festival allarga i suoi confini a un pubblico globale, con l’edizione biennale in diverse centri della Turchia, dell’Europa e degli Stati Uniti. Con partecipanti quali scrittori, registi, attori, filmmaker, musicisti, artisti, designer e performer, il festival mette insieme gli interpreti del pensiero creativo per discutere insieme il proprio lavoro e contribuire alla creazione di un vocabolario globale culturale.