martedì 11 Febbraio 2020, 18:00 - 20:00
Lezioni Olivettiane®. I designer di Adriano Olivetti.

Industrial Design con Domitilla Dardi e Perry King

sala Carlo Scarpa – € 5
abbonamento tre incontri – € 10
10 posti individuali riservati e gratuiti per i titolari della card myMAXXI scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento

Tre incontri dedicati alla grafica pubblicitaria, all’interior design e al design di prodotto, e a tutti i creativi che hanno reso celebre l’immagine della fabbrica di Ivrea in tutto il mondo.

Arriva al MAXXI il terzo ciclo del progetto realizzato in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti. Nel panorama dell’industria italiana e mondiale l’Olivetti di Adriano diventa l’emblema del Made in Italy, distinguendosi per il suo particolare stile aziendale, basato sull’eccellenza tecnologica, l’innovazione, la qualità e il design, il rispetto del mercato ma anche un forte impegno a favore dell’arte e della cultura, sulla sensibilità verso i problemi sociali e verso il costante miglioramento del rapporto con i dipendenti e il territorio, in uno straordinario equilibrio fra design, società e tecnologia.


Industrial design
con Domitilla Dardi
a seguire conversazione con PERRY KING

Dopo il lancio della prima macchina per scrivere portatile che uscirà nel 1932 con il nome di MP1, l’Olivetti raggiunge rapidamente una notevole fama internazionale e la “Lettera 22” – progettata da Giuseppe Beccio e disegnata da Marcello Nizzoli nel 1950 – viene premiata con il Compasso d’Oro nel 1954 e viene scelta nel 1959 dall’Illinois Technology Institute come il miglior prodotto in termini di design degli ultimi 100 anni, entrando a far parte delle collezioni permanenti del MOMA di New York. E’ la prima volta in Italia che si introduce il design e l’estetica come aspetti fondamentali del prodotto industriale.

Quando nel 1955 l’Olivetti commissiona a Ettore Sottsass il design dell’ELEA 9003, primo elaboratore al mondo completamente transistorizzato, si scrive la pagina più significativa del rapporto tra progettisti e designer di industria, dando così inizio a una lunga storia di eccellenza e di innovazione che non avrà uguali in tutto il mondo ma solo seguaci.

Introducono
Margherita Guccione Direttore MAXXI Architettura
Beniamino de’ Liguori Carino Segretario Generale Fondazione Adriano Olivetti

Intervengono
Domitilla Dardi curatrice per il design MAXXI Architettura
Perry King King & Miranda Design

Domitilla Dardi è curatrice per il design del MAXXI, docente di Storia del Design nei corsi triennali e nel settore Master dell’Istituto Europeo del Design di Roma. Dal 2009 al 2015 è stata membro dell’Osservatorio sull’Editoria per la selezione ADI del Design Index-Compasso d’oro. Tra i suoi libri, Manuale di Storia del Design (con Vanni Pasca), Silvana Ed., 2019.

Perry King studia Industrial Design nel Regno Unito. Viene in Italia nel 1964 come consulente alla Olivetti dove lavora su molti prodotti tra i quali la macchina da scrivere Valentine. In seguito, come Design Coordinator del Servizio di Corporate Image di Olivetti, disegna caratteri a punti, libri e posters insieme a Santiago Miranda con cui, nel 1976, fonda lo studio King-Miranda Associati. Nel 1996/1997 è stato Visiting Professor al Dipartimento di Architettura e Design del Royal College of Art di Londra. E’ stato inoltre Professore Incaricato al Politecnico di Milano. Nel 2000 gli è stata conferita l’onorificenza RDI (Royal Designer for Industry) dalla Royal Society of Arts di Londra. King è Fellow della University of Central England, della Royal Society of Arts e Honorary Fellow della Glasgow School of Art. Nel 2004 è gli è stato conferito il titolo di Visiting Professor dalla University of Arts di Londra. Ha tenuto conferenze in tutto il mondo e fatto parte di giurie di concorsi internazionali.