mostra permanente

Collezione MAXXI. Lo Spazio dell’Immagine

Orari e biglietteria

orario museo

MARTEDÌ 11:00 – 19:00
MERCOLEDÌ 11:00 – 19:00
GIOVEDÌ 11:00 – 19:00
VENERDÌ 11:00 – 19:00
SABATO 11:00 – 19:00
DOMENICA 11:00 – 19:00
LA PRIMA DOMENICA DEL MESE 11:00 – 22:00
La biglietteria chiude un’ora prima del Museo.

Chiusure
tutti i lunedì
1 maggio
25 dicembre

La Piazza Alighiero Boetti è aperta gratuitamente al pubblico per la fruizione delle opere esposte al suo interno anche al di fuori degli orari di apertura del Museo in occasione degli appuntamenti ed eventi legati alla programmazione culturale.

Bucolica cafe & bookshop

MARTEDÌ – DOMENICA  11.00 – 19:00
LA PRIMA DOMENICA DEL MESE 11:00 – 22:00

Dove siamo

Via Guido Reni, 4/A
via Guido Reni, 8 (in orario di apertura di bookshop e caffetteria)
00196 Roma

SEI RESIDENTE NEL LAZIO?

Fino al 15 settembre puoi accedere al Museo a € 5.

AVVISO

Il servizio di ristorazione è temporaneamente sospeso.
Stiamo lavorando perché sia riattivato il più rapidamente possibile. Ci scusiamo per il disagio.

Orari e biglietteria
Acquista biglietto online Ricordami questo evento

Piazza del MAXXI / Galleria 1 – ingresso gratuito per tutti dal martedì al giovedì (festivi esclusi)
a cura di Margherita Guccione e Bartolomeo Pietromarchi

Il cuore del museo si rinnova con il nuovo allestimento della Collezione

L’anima e l’identità del museo si rinnovano con il nuovo allestimento della Collezione MAXXI: in mostra più di 30 lavori per un totale di 26 autori in una grande collettiva che si apre proprio con la parte dedicata ad alcune delle 70 nuove acquisizioni, tra cui quelle di Monica Bonvicini, Katharina Grosse e Paolo Di Paolo, che nel 2018 hanno arricchito il patrimonio del museo e che si inseriscono nel percorso di ampliamento, valorizzazione e tutela della collezione.
Nella seconda parte della galleria oltre venti lavori, incluse opere di Bill Viola, Giulio Turcato, Alighiero Boetti, Pablo Echaurren, Pei-Ming, Labics e Aldo Rossi, riflettono sullo statuto dell’opera d’arte, sull’immagine e sulla sua percezione in relazione allo spazio.
Tra strumenti analogici e nuove tecnologie, la mostra tematica vuole da un lato evidenziare il forte legame delle opere con la pittura e la sua tradizione e dall’altro fare loro da contrappunto tra astrattismo e figurativismo, tra immagine percepita e spazio della relazione.