mostra
21 Maggio 2023 > 15 Ottobre 2023

Isola della Certosa - VeneziaBioGroundsPer una nuova coscienza ambientale

a cura di Domitilla Dardi

orario museo

lunedì chiuso
da martedì a domenica 11 – 19
la biglietteria è aperta fino a un’ora prima della chiusura del Museo

maggiori informazioni

Quattro installazioni frutto del dialogo inedito tra artisti, architetti, designer, filosofi e botanici per raccontare la storia di un luogo e la sua natura.

Andrea Anastasio con Angela Rui, Bêka&Lemoine con Stefano Mancuso e Studio Formafantasma con Emanuele Coccia.
Per l’occasione, si trasferisce a Venezia anche il Progetto Alcantara-MAXXI con l’installazione dello Studio Ossidiana.

Non ci è più concesso di essere passivi rispetto alle condizioni naturali che ci circondano. La conoscenza che oggi non possiamo più permetterci di eludere è quella del contesto ambientale nel quale viviamo e BioGrounds è un progetto che si pone come obiettivo quello di attivare questa conoscenza.

L’idea nasce dall’unione tra la vita ambientale (Bio) e l’assonanza con il termine playground (Grounds), affidando a progettisti contemporanei l’obiettivo di creare installazioni, dispositivi e performance in grado di raccontare al pubblico la storia di un luogo e la sua natura, coinvolgendo i visitatori tramite azioni e interventi.

I BioGrounds sono ideati da progettisti – architetti, artisti, designer – in dialogo con teorici esperti di temi ecologici – filosofi, botanici, critici- e il luogo ottimale per la loro realizzazione è l’Isola della Certosa di Venezia, data la sua importante biodiversità. Le opere sono pensate per trasformarsi, vivere e invecchiare nell’ambiente come accade a ogni elemento segnato dal passare del tempo. Osservarne il cambiamento è parte integrante della fruizione attiva da parte del pubblico.

Scopri l’isola e le sue installazioni in sella a una ebike!
Repower partecipa al progetto BioGrounds come electric mobility partner, attivando un servizio di micromobilità con una serie di ebike messe a disposizione da Cambiobike e disponibili presso quattro DINA, le rastrelliere dal design iconico che fanno parte del progetto DINAclub, un circuito presente in tutta Italia, disegnato per elettrificare le ciclovie nel nostro paese.
Il servizio è gratuito e sarà sufficiente registrarsi a questo link* e farsi assegnare una ebike presso l’infopoint dell’isola.
*la disponibilità delle ebike è da verificarsi in loco, non è possibile prenotare in anticipo
programma 21 maggio
ore 11:30
SPACCASASSI. Creazione di un mito contemporaneo di Beka&Lemoine
performance e installazione sonora realizzata in collaborazione con sound artist Daniel Meir e il Teatro stabile del Veneto – Teatro Nazionale
Attori / Actors: Adriano Iurissevich, Giorgio Spiller
ore 12
SPACCASASSI. Creazione di un mito contemporaneo di Beka&Lemoine
performance “Albero di canto”
coro voce specifica a cura di Anna Maria Civico
performers: Anna M. Civico, Beatrice Di Fonzo, Giulia Gatto, Milena Jankovich, Carla Marazzato, Giovanni Paladini, Sara Paolini, Roberta Ruggiero, Raffaele Silvestre, Patrizia Veclani
crediti: C.T.R. Centro Teatrale Ricerca Giudecca VE, Voce Specifica
ore 13
MIKROS KOSMOS life and light
performance del Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale
con i giovani attori di Tema Cultura Academy
a cura di Giovanna Cordova nell’ambito del Festival Mythos