MIXT. Musei per tutti

Un percorso partecipato e accessibile di scoperta e narrazione dell’architettura del MAXXI.
Un team di persone sorde e con disabilità visiva di varia formazione, professionisti museali e informatici.

Al via il progetto MIXT. Musei per tutti, un’esperienza che verrà restituita attraverso due canali, on line e on site, in due modalità di racconto: la prima affidata alla mediazione dei partecipanti con disabilità visiva, la seconda ai partecipanti sordi. Entrambe permetteranno a tutti i visitatori, reali e virtuali, di scoprire l’architettura del museo da prospettive nuove e insolite.

Grazie a un’APP appositamente realizzata sarà possibile percorrere le 12 stazioni dislocate tra la hall e la Galleria 5 del MAXXI scoprendone l’architettura con il supporto di materiali tiflodidattici, audiodescrizioni, video guide in Lingua dei Segni Italiana e Internazionale, video e registrazioni audio dell’esplorazione dei partecipanti-narratori. L’APP, utilizzabile anche da remoto, è pensata come strumento accessibile e inclusivo, facile da usare non solo dalle persone cieche grazie ai comandi vocali e da quelle sorde grazie ai contenuti in LIS e IS ma anche da chi non ha nessuna familiarità con le tecnologie digitali.
La piattaforma oltre a rendere fruibili i contenuti del museo prodotti dal team di progetto, potrà essere arricchita dai contenuti dei visitatori del museo con propri contributi, per restituire un di “diario di viaggio” dei visitatori del MAXXI partecipato, collettivo e a più voci.

Team di progetto: Fondazione MAXXI, Mediavoice S.r.l, DSTech S.r.l, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – sezione territoriale di Roma, Ente Nazionale Sordi Onlus, Architalab, Lucky’s Pr., Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi Onlus.

Il progetto è finanziato nell’ambito del POR FESR Lazio 2014-2020, Avviso Pubblico n.7 “Beni Culturali e Turismo”.