mostra
15 Settembre 2016 > 30 Ottobre 2016

Basim Magdy. The Stars Were Aligned For A Century Of New Beginnings

orario museo

lunedì chiuso
da martedì a venerdì 11 – 19
sabato domenica 11 – 20
la biglietteria è aperta fino a un’ora prima della chiusura del Museo

avviso

Per accedere al Museo è necessario esibire la Certificazione verde COVID-19 (Green Pass), secondo le modalità indicate dalle normative in vigore nel giorno della visita, insieme a un documento di riconoscimento. Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica.

maggiori informazioni

Sala Gian Ferrari

Fotografia, video, disegno, installazioni per dimostrare quanto sia fluido il confine tra realtà e finzione e come gli uomini, nonostante tutto, continuino a fare sempre gli stessi errori

Il MAXXI, insieme a Deutsche Bank, presenta la prima mostra in Italia dedicata a Basim Magdy: oltre 30 opere, prodotte tra il 2006 e il 2016, dell’artista egiziano vincitore del premio Deutsche Bank’s “Artist of the Year” 2016.

Dall’installazione The Future of Your Head (2008) all’imponente lavoro fotografico An Apology of a Love Story that Crashed into a Whale, dalla trilogia di film prodotta nel 2014 (The Everyday Ritual of Solitude Hatching MonkeysThe Many Colors of the Sky Radiate ForgetfulnessThe Dent) ai dipinti dai colori psichedelici di Miniature Existence (2009), o A Recollection of Past Errors Manifested as a Crustacean (2013), le opere di Basim Magdy emanano una strana tragicomica allegria: a renderle così irreali è l’uso di musiche ipnotiche, colori acidi, il sapore antiquato dei testi, con cui l’artista crea narrazioni suggerite che lasciano aperte le conclusioni.

Uno sguardo sulla realtà che invita a riflettere
accettando le contraddizioni e rifiutando i dogmi