05 novembre 2020 - 07 marzo 2021

Grande più di me. Voci di eroi dalla ex Jugoslavia

Orari e biglietteria

orario museo

MARTEDÌ 11:00 – 19:00
MERCOLEDÌ 11:00 – 19:00
GIOVEDÌ 11:00 – 19:00
VENERDÌ 11:00 – 19:00
SABATO 11:00 – 19:00
DOMENICA 11:00 – 19:00
La biglietteria è aperta fino a un’ora prima della chiusura del Museo

CHIUSURE
Tutti i lunedì, 1 maggio, 25 dicembre

La Piazza Alighiero Boetti è aperta gratuitamente al pubblico per la fruizione delle opere esposte al suo interno anche al di fuori degli orari di apertura del Museo in occasione degli appuntamenti ed eventi legati alla programmazione culturale.

RIMBORSI

I clienti che hanno acquistato online verranno contattati via email da Vivaticket per attivare la procedura di rimborso o possono richiederlo compilando il modulo online entro il 10 aprile 2020.

 

Per coloro che hanno acquistato presso le prevendite autorizzate Vivaticket, è necessario recarsi direttamente allo stesso punto vendita in cui è stato effettuato l’acquisto e richiedere il rimborso entro il 10 aprile 2020.

 

Chi ha acquistato presso la biglietteria del Museo, potrá richiedere il rimborso al momento della riapertura ad oggi prevista il 4 aprile, entro il 30 dello stesso mese compreso.

CHIUSURA STRAORDINARIA

In base alle misure disposte dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri il MAXXI resterà chiuso e le sue attività sospese fino al prossimo 3 aprile.

In questo periodo continueremo a incontrarci e confrontarci sui nostri canali online, nella speranza di rivederci al più presto nelle sale del Museo.

Orari e biglietteria
Acquista biglietto online Ricordami questo evento

a cura di Zdenka Badovinac 
curatore associato Giulia Ferracci

30 artisti leggono la storia del territorio attraverso gesti di eroi contemporanei, riflettendo sui temi di accoglienza e convivenza.

Nuova tappa del filone di ricerca dedicato al Medio Oriente e all’area del Mediterraneo  è la mostra, curata dalla direttrice del Museum of Modern Art di Lubiana, che espolora il fermento artistico dei paesi della ex Jugoslavia con una particolare chiave di lettura.

Può il lascito socialista aiutare a recuperare il concetto di “bene comune”, in un territorio complesso che ha recentemente subito il dramma della guerra civile e l’ascesa di nazionalismi di contro alla multietnicità che lo caratterizza e alla crisi economica che ha colpito l’intera Europa? 

Circa 30 artisti leggono la storia dell’area attraverso i gesti di eroi contemporanei, che hanno contribuito alla messa in crisi dei nazionalismi, favorendo importanti riflessioni sui temi dell’accoglienza e della convivenza.

in testata: Darinka Pop-Mitic, For unity and solidarity of the Yugoslav people with people of Latin America/ 2012