Rassegna Stampa

Il primo anno del MAXXI è ossigeno per il Contemporaneo