giovedì 28 settembre 2017, 18:00 - 19:30
Poesia del pensiero. Lo spazio ritrovato.

La modernità come concetto complesso: memorie e tradizione del futuro ispirate dall’opera di Alfredo Giuliani

Piazza del MAXXI – ingresso libero fino ad esaurimento posti
per i possessori della card myMAXXI possibilità di prenotazione scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it, entro il giorno prima dell’evento (10 posti disponibili)

Tre appuntamenti in cui si alternano poesie e saggi, interventi critici e riflessioni, a partire dalle opere esposte nella piazza del MAXXI.

Filosofi e scrittori, studiosi e poeti analizzano i linguaggi creativi del XX secolo e della contemporaneità

Nel primo incontro si delineano le modalità in cui tradizione del pensiero e sperimentazione della poesia arrivano a un incrocio fertile, pur muovendo da territori considerati distinti.

A partire dall’installazione Anima di Mircea Cantor, simbolo di scomposizione della tradizione istituzionalizzata e riproposta dei materiali che se ne ricavano come strumenti per ridisegnare lo spazio, gli interventi della serata propongono diverse esperienze di ricerche per una ridefinizione inedita del quotidiano.

Intervengono
Dario Evola professore di estetica presso l’Accademia di Belle Arti di Roma
Giorgio Biferali scrittore e giornalista culturale
Luca Archibugi scrittore
Barbara Drudi professoressa di storia dell’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze

Introducono
Luca Archibugi e Giorgio Patrizi curatori del ciclo

Presentazione e lettura di testi a cura di Veronica Zucchi:
Testi di Antonin Artaud
Aspettando i barbari (1908) di Konstantinos Kavafis
Il Dio abbandona Antonio (1910) di Konstantinos Kavafis
Vaniloquio (1975) di Jorge Luis Borges
Piogge (1943) di Saint John Perse
Testi di Italo Calvino

un evento a cura di Luca Archibugi e Giorgio Patrizi
in collaborazione con Chiara Iuliucci

Altri eventi del ciclo Estate al MAXXI 2017

24 giugno 2017 - 25 giugno 2017
Così lontano, così vicino
04 luglio 2017
MAXXI Poetry Slam
19 settembre 2017
Destino Final
21 settembre 2017
Effimero con/temporaneo