sabato 17 marzo 2018, 11:30 - 13:00
Le Storie dell’Architettura. Contaminazioni.

Architettura e Politica | con Stefano Baia Curioni

Auditorium del MAXXI – ingresso €5; l’acquisto del biglietto dà diritto a un ingresso ridotto al museo (€8) entro una settimana dall’emissione. Abbonamento per cinque incontri €20
gratuito per i possessori della card myMAXXI, con possibilità di prenotazione del posto per i primi 10, scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it entro il giorno prima dell’evento, fino a esaurimento posti

Le contaminazioni di discipline differenti in cinque appuntamenti, tra nuovi canoni e nuove interpretazioni

Nel nuovo ciclo di lezioni de Le Storie dell’Architettura, grazie all’intervento di importanti studiosi dei vari ambiti, sono messe in evidenza le Contaminazioni dell’Architettura contemporanea tra Arte, Politica, Economia, Scienza e Cinema.

Stefano Baia Curioni
Politiche culturali per le città capitali
Le riflessioni sul rapporto tra politiche culturali e sviluppo urbano sono al centro di importanti dibattiti accademici e interventi di governo negli ultimi anni. La questione sul ruolo delle politiche culturali centrali e periferiche nei processi di rivitalizzazione urbana e di sviluppo economico è nato dai primi anni Novanta grazie alla confluenza delle ricerche di geografi e urbanisti, sociologi, di economisti dello sviluppo e di studiosi dei fenomeni dei distretti culturali. A partire da queste riflessioni il tema è trattato in particolare con riferimento ai casi di Mantova (Capitale italiana della Cultura 2016) e all’esperienza della commissione Capitale italiana della Cultura per il 2018 e 2020.

Stefano Baia Curioni. Laureato in Discipline Economiche e Sociali è dottore di ricerca all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales di Parigi e dal 2000 professore Associato di Storia Economica presso l’Università Bocconi dove è direttore della laurea Specialistica di Economia per l’arte e la cultura.