sabato 12 maggio 2018, 11:30 - 13:00
Le Storie dell’Architettura. Contaminazioni.

Architettura e cinema | con Antonio Somaini

Auditorium del MAXXI – ingresso €5; l’acquisto del biglietto dà diritto a un ingresso ridotto al museo (€8) entro una settimana dall’emissione. Abbonamento per cinque incontri €20
gratuito per i possessori della card myMAXXI, con possibilità di prenotazione del posto per i primi 10, scrivendo a mymaxxi@fondazionemaxxi.it entro il giorno prima dell’evento, fino a esaurimento posti

Le contaminazioni di discipline differenti in cinque appuntamenti, tra nuovi canoni e nuove interpretazioni

Nel nuovo ciclo di lezioni de Le Storie dell’Architettura, grazie all’intervento di importanti studiosi dei vari ambiti, sono messe in evidenza le Contaminazioni dell’Architettura contemporanea tra Arte, Politica, Economia, Scienza e Cinema.

Antonio Somaini
Cinema e architettura di vetro: utopie e distopie
La lezione prende le mosse da un progetto del regista sovietico Sergej M. Ejzenštejn che non fu mai realizzato: un film intitolato Glass House, che avrebbe dovuto essere girato all’interno dello spazio completamente trasparente di un grattacielo di vetro, mettendo in scena gli effetti perversi di una vita sociale che si svolge in una condizione di assoluta trasparenza.

Antonio Somaini è professore ordinario di Teoria del cinema, dei media e della cultura visuale all’Université Sorbonne Nouvelle Paris 3.